Prigionieri nei campi Alleati

Il progetto - a cura di Isrec Parma - adottando la prospettiva parmense racconta l'esperienza della prigionia dei militari italiani catturati dagli Alleati. Una ricerca ancora in corso che attraverso mappe, lettere, documenti e approfondimenti ricostruisce uno dei temi meno noti della Seconda guerra mondiale.

 

Il sito è dedicato alla memoria di Mattia Tondelli, scomparso tragicamente nel 2011, che per primo ha avviato questo lavoro di ricerca.

il 10 giugno 1940 l'Italia dichiara guerra a Francia e Gran Bretagna. Al termine del conflitto si conteranno circa 600.000 militari italiani prigionieri degli Alleati.

"Prigionieri nei campi Alleati" - primo atto del progetto digitale Parma in tempo di guerra 1940-1945 - allo stato attuale della ricerca ricostruisce 1.181 storie di prigionieri del parmense, attraverso la mappatura di 226 luoghi e campi di prigionia, la pubblicazione di decine di lettere e di approfondimenti tematici

La ricerca attinge i propri dati dal fondo "Reduci della prigionia" conservato presso Isrec Parma, il cui corpo principale è costituito dall'archivio della Federazione parmense dell'Associazione nazionale reduci della prigionia (Anrp).

Il portale sarà costantemente aggiornato attraverso il caricamento di nuovi contenuti emersi dalle ricerche o dalle sollecitazioni e donazioni di esperti, cittadini e familiari. Saranno inoltre organizzati momenti pubblici e progetti didattici rivolti alle scuole.